I video da noi selezionati

venerdì 8 ottobre 2010

Critical Mass vs Inceneritore di Ponticelli


Come risulta chiaro dagli eventi di questi giorni, i termovalor...ops, inceneritori non sono la Soluzione a tutti i mali dell'emergenza (termine che ormai scatena risate incontrollate) rifiuti in Campania. Quello di Acerra c'è, costa tanto e non funziona neanche.
Si spinge tanto per costruire questi impianti, intanto però si lasciano al disuso estremo e al deperimento impianti d gran lunga più importanti come quelli per il compostaggio. Pare ne stiano aprendo uno a Salerno. Altri per il resto della Campania, costruiti, vengono lasciati all'incuria e alle intemperie. Mica siamo in emergenza...

Un gruppo di cittadini promuove per domani una Critical Mass per manifestare in modo pacifico e pulito contro la localizzazione di un inceneritore nella zona di Ponticelli.
Di seguito qualche dettaglio:

Che cos'è la critical mass: La massa critica è un raduno di biciclette che, sfruttando la forza del numero, invadono le strade normalmente usate dal traffico automobilistico

La critical mass partirà da via Repubbliche marinare all'altezza dell'ufficio postale di Barra.

Prevede l'uso della bici, vi invitiamo ad indossare pettorine colorate .

Anche senza bici siete benvenuti perché prima della partenza sistemeremo l'aiuola della rotatoria in via repubbliche marinare quindi portate piante e piantine per l'area verde della rotonda e faremo informazione contro l'inceneritore ed a favore della differenziata e rifiuti zero.

venerdì 1 ottobre 2010

Una montagna di balle

Dal 2003 al 2009, un gruppo di videomakers, ha documentato la cosidetta emergenza rifiuti Campana per svelarne gli ingranaggi, individuare responsabilità e attori di quindici anni di gestione straordinaria. Uno spettacolo costato miliardi di euro e decine di processi in corso. Ma dove finiscono i rifiuti campani? Quali sono le ferite di una terra bruciata e i danni alla salute di milioni di persone? Il più grande disastro ecologico dell'Europa occidentale raccontato dalle voci delle comunità in lotta per difendere il proprio futuro: l'assalto ai fondi pubblici, le zone d'ombra della democrazia, il boicottaggio della differenziata, le collusioni con le ecomafie e le proposte di chi si interroga seriamente sulle alternative.

E se vivere in emergenza fosse solo una strategia per accumulare profitti!?

Da un'idea di Sabina Laddaga, Maurizio Braucci e Nicola Angrisano con la voce narrante di Ascanio Celestini con le musiche di Marco Messina. Regia di Nicola Angrisano

----

Questo film è distribuito con licenza Creative Commons 2.5: attribuzione, non commerciale, non opere derivate.




Una Montagna Di Balle from spazzatour on Vimeo.