I video da noi selezionati

martedì 29 settembre 2009

Da Notecologiche ad Econote


Spesso abbiamo preso ispirazione per i nostri post da "Notecologiche", il blog dell'amica Marianna Sansone, aggiornatissimo su ambiente, energie alternative, smaltimento di rifiuti, ecc ecc

L'avventura di Notecologiche continua ed ora sulle ceneri del blog è nato "Econote", il sito che "racconta la crescita ecologica di un pianeta che si è svegliato più cosciente di sè".

Vi invitiamo a dare un'occhiata!

lunedì 28 settembre 2009

Successo per la raccolta di olio esausto a piazza Vanvitelli


Oltre centocinquanta litri.

E' sintetizzato in questo numero il successo della raccolta volontaria di olio esausto promossa domenica 27 a piazza Vanvitelli dal Meetup degli Amici di Beppe Grillo di Napoli e da La Napoli che vogliamo. Iniziativa che sarà destinata a replicarsi con giornate di informazione e sensibilizzazione sempre sul tema dell'inquinamento.

Daniele Lastretti, promotore della raccolta, spiega che da adesso in poi "sarà possibile contattare direttamente una ditta per il ritiro gratuito e a domicilio dell'olio".

Per chi volesse contattare la ditta Papa: tel. 081-8349011
Raccoglierà l’olio di origine vegetale da frittura, conserve, tonno etc… nella misura minima di cinque litri.


sabato 26 settembre 2009

Asse viario Arenella-Soccavo: discarica a cielo aperto



Una discarica a cielo aperto, potenziale causa di incidenti automobilistici. Viene descritto in questi termini l'asse viario Arenella-Soccavo da parte dell'associazione Verdecologista che denuncia il grave stato di abbandono del raccordo urbano. "Sono numerose- spiegano Carmine Attanasio e Gennario Varriale di Verdecologista- le situazioni di degrado e di pericolo che si notano percorrendo questa strada: rifiuti da entrambi i lati appena si entra dalla galleria di via Pigna, suppellettili abbandonate nella prima area di sosta che fu ripulita circa sei mesi fa, dopo quattro anni di segnalazioni, addirittura con una incomprensibile campagna mediatica con la quale si ringraziavano operatori ecologici e polizia municipale per la radicale pulizia dell’area. Nessuno però pensò- continuano- che questo tipo di intervento, unico in quattro anni, sarebbe dovuto essere di routine senza la necessità di sollecitazioni da parte dei mezzi mediatici. Inoltre nessuno pensò di evidenziare che, alla fine dell’asse viario dopo l’uscita per Pianura, da cinque anni, nascosta dai blocchi di cemento, sussiste una vera e propria discarica che nessuno pensò e pensa tuttora di rimuovere. Tonnellate di rifiuti che ancora sussistono e che periodicamente vengono date alle fiamme sprigionando diossina. Infine, subito dopo una curva, da oltre due mesi, ai margini della corsia di sorpasso, sono state abbandonate due sedie di plastica di colore verde che, se spinte dal vento, potrebbero invadere la stessa corsia di sorpasso provocando incidenti".

giovedì 24 settembre 2009

Raccolta olio esausto a Piazza Vanvitelli


Domenica 27 settembre dalle 10.00 alle 14.00, raccolta di olio esausto (di origine vegetale, frittura, tonno...) a Piazza Vanvitelli al Vomero.
E' necessario portare l'olio in taniche o bottiglie di plastiche.

Ecco il video della precedente iniziativa estiva a piazza Vittoria.


mercoledì 23 settembre 2009

"Obiettivo" differenziata? E il Comune taglia i fondi...

dal Corriere del Mezzogiorno.it

NAPOLI - Bilancio del Comune di Napoli, nell'assestamento approvato oggi in giunta, secondo indiscrezioni raccolte dall'agenzia Il Velino, sono stati tagliati i fondi destinati all'Asìa (azienda servizi igiene ambientale) per la raccolta differenziata di circa 6 milioni di euro.

IL PROVVEDIMENTO - Un ammanco grave considerando che il Comune di Napoli, guidato dal sindaco Iervolino, deve raggiungere la soglia del 25 per cento di differenziata entro il 31 dicembre per evitare il commissariamento previsto dal decreto del Governo in tema di emergenza rifiuti.

L'OBIETTIVO - Si tratta di un punto nodale sul quale il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Guido Bertolaso non intende recedere: chi non si tiene al passo con i tempi e le modalità richieste, rischia seriamente l'invio di un commissario da Roma. Ci sarebbero, inoltre, tagli di circa 4 milioni alle politiche per i minori.

r. w.
22 settembre 2009(ultima modifica: 23 settembre 2009)

venerdì 4 settembre 2009

Record degli sforamenti di polveri sottili a Napoli. Un incontro alla Società di studi politici


Dai dati ufficiali delle centraline di controllo dell'ARPAC, l'Agenzia regionale per la protezione ambientale della Campania, si legge che al 1 settembre 2009 il numero di sforamenti di polveri sottili (Pm10) dal 1 gennaio 2009 a Napoli è arrivato a quota 156.
Sono prevedibili quindi oltre 220 sforamenti al 31 dicembre 2009.
La legge prevede il limite massimo di 35 sforamenti complessivi nell'anno solare.
Ogni sforamento registrato comporta un significativo aggravamento di tutte le patologie cronico-degenerative dei soggetti più deboli, in particolare dei bambini.

Per discutere dell'argomento, si riuniranno, sabato 5 settembre 2009 alle ore 10.30 presso la sede della Società di studi politici,
(Piazza S. Maria Degli Angeli, 1 - 2° piano) le Assise della città di Napoli e del Mezzogiorno d'Italia. All'ordine del giorno l' «Emergenza sanitaria a Napoli: record degli sforamenti di polveri sottili e influenza suina».
Anche la nuova varietà influenzale AH1N1 sarà al centro dell'incontro. In attesa dei vaccini, disponibili soltanto dal mese di novembre, e a ridosso della imminente apertura delle scuole, con questa pubblica denunzia, le Assise desiderano sollecitare tutte le autorità responsabili al più tempestivo ed efficiente intervento a tutela della salute pubblica della città di Napoli.
Sono stati invitati:
- Rosa Russo IERVOLINO, sindaco di Napoli
- Gennaro Nasti, assessore all'ambiente del Comune di Napoli
- Gabriele Peperoni, presidente dell'Ordine dei Medici
- Paolo Monorchio, commissario della Croce Rossa di Napoli
Relazionerà il dott. Antonio Marfella.