I video da noi selezionati

venerdì 15 maggio 2009

Nube tossica su Caserta


Una densa e scura nube di diossina incombe sui casertani. La notte del 12 maggio, intorno all'una e trenta di notte, è scoppiato uno spaventoso incendio, forse doloso, in un deposito abbandonato contenente migliaia di pneumatici, situato in prossimità degli stabilimenti EcoRec e Cubex, nella zona del­­l’Interporto Sud Europa, tra Maddaloni e Caserta.
Il rogo continua da quasi 48 ore.

Su Peacelink un resoconto del Comitato Allarme Rifiuti Tossici.
Su Corriere del Mezzogiorno un articolo sul caso.

Dagli articoli si viene a sapere che:

- alcune associazioni locali si sono costituite in comitato e hanno scritto una lettera alla Us Navy, di stanza a Napoli. Ritengono che le istituzioni non siano rese conto della gravità della situazione.

- E' stata accertata la natura dolosa dell'incendio. Eventi di questo tipo non sono per nulla isolati in queste aree. Per camorristi e imprenditori senza scrupoli dare fuoco a rifiuti, difficili e costosi da smaltire, è la via più comoda.

- due persone sono scappate nei primi momenti successivi al vasto incendio, avvistate dagli agenti della sicurezza dell'Interporto Sud Europa di Marcianise, la struttura intermodale prospiciente all'area dove si è sviluppato il vasto incendio. Prima di scappare, hanno abbandonato una moto senza targa e una borsa, pare, ora al vaglio delle forze dell'ordine, facendo perdere le proprie tracce nella vicina campagna.

-Lo stesso sito, come riferisce il comitato Mamme e Famiglia di Marcianise, prese fuoco circa dieci anni fa: un analogo incendio fu circoscritto e domato soltanto dopo alcuni giorni dai pompieri, provocando anche gravi danni all’ambiente circostante. Nel 2003 gli allevatori di bovini e ovini di Marcianise furono, infatti, costretti ad abbattere oltre 3.000 capi di bestiame, perchè il latte prodotto risultò contenere un tasso di diossina superiore a quanto stabilito dalle normative a tutela della salute umana.

1 commento:

Anonimo ha detto...

Appello ai turisti di tutto il mondo:
Non venite a Napoli !
Estate 2009 : ogni giorno ed ogni notte nelle campagne tra Napoli e Caserta BRUCIANO RIFIUTI TOSSICI !
L’aria è irrespirabile e il cibo è avvelenato !
I nostri bambini stanno morendo tutti di tumore.
Se i turisti non vengono più, forse qualcuno capirà e farà qualcosa.

Help us, tourists.
Don’t come in Naples !
Summer 2009 : All days and all nights Camorra BURNS TOXIC TRASH in country between Naples and Caserta.
The air is unbreathable and food is poisoned.
Our children die for cancer !
If tourists don’t come in Naples, maybe somebody will make something.
Help us…………. don’t come in Naples and Caserta……