I video da noi selezionati

martedì 24 marzo 2009

Pastore di Acerra: 40 picogrammi per grammo e alti livelli di metalli pesanti


Un comunicato di AssoCampaniaFelix

Acerra - E' di queste ore la notizia, rimbalzata sulle agenzie campane, che il pastore di Acerra Andrea Gerlando, deceduto un anno fa di cancro al polmone, e parente del pastore Cannavacciuolo morto anch'egli di canco per contaminazione elevata, era contaminato dalle diossine con valori medi ematici di 40 picogrammi per grammo e alti livelli di metalli pesanti (specie Cromo, Piombo e Alluminio, gli stessi ritrovati nella discarica di Calabricito). Il Dott. Antonio Marfella, oncologo e tossicologo del Pascale, aveva prelevato il sangue del pastore al suo capezzale chiamato dai parenti disperati e aveva pagato le analisi di tasca propria insieme ai contributi delle associazioni dell'Assocampaniafelix, che in un anno hanno raccolto una congrua somma per finanziare lo studio a favore della Lega Italiana per la lotta contro i Tumori di Napoli. Oltre al Gerlando è stata analizzata nuovamente anche Bruna Gambardella, l'insegnante di Saviano già trovata contaminata da elevati livelli di diossine e policlorobifenili, tali da causarle una endometriosi. Entrambi i prelievi hanno mostrato un alto livello di Alluminio e Cromo, metalli pesanti che sono stati ritrovati più volte nella discarica di Calabricito e nelle campagne di Acerra e Nola, nel corso di vari carotaggi compiuti dall'Arpac e dalla ASL NA4. "Vogliamo proporre le stesse analisi all'ex sindaco di Acerra Espedito Marletta - ha dichiarato ironicamente Marfella - per determinare quanto alluminio e cromo ha nel suo sangue, dopo che in tv era stato ripreso a mangiare una foglia di cavolfiore vicino alla discarica di Calabricito... così, per stabilire il nesso...". E affonda con un'altra provocazione amara che fa riflettere: "Quindi, per chi vive nelle vicinanze della discarica di Calabricito, propongo di impiegarlo per fare i motori in alluminio della FIAT a Pomigliano D'Arco, così aiutiamo l'azienda ad uscire dalla crisi... NE TROVIAMO TANTO DI ALLUMINIO NEL SANGUE DEGLI ACERRANI CHE RISOLVEREMO I PROBLEMI DEGLI OPERAI DELLA FIAT!!". Maggiori dettagli delle nuove e sconcertanti analisi fatte dall'oncologo napoletano sui cittadini dell'agro acerrano-nolano saranno rese note nel corso della trasmissione televisive che andrà in onda domani sera alle 22.30 su TELEAKERY, a cui parteciperanno, oltre a Marfella, Gennaro Esposito, delegato della Federazione Assocampaniafelix, e Tommaso Esposito, portavoce del Comitato Contro il Megainceneritore di Acerra. Conduce Raf Tagliamonte. In attesa delle manifestazioni del 25 e 26 marzo ad Acerra contro l'impianto di incenerimento.

Nessun commento: