I video da noi selezionati

venerdì 11 luglio 2008

Ecoballe e responsabilità: un libro


Un libro sulle responsabilità dell'emergenza campana.
Chi è l'autore:
Paolo Rabitti è ingegnere e urbanista. Docente universitario, ricercatore, consulente di diversi enti pubblici. Ma soprattutto, negli ultimi quindici anni, consulente tecnico delle Procure in alcuni dei più delicati casi degli ultimi anni, dal Petrolchimico di Marghera, per conto del pm Felice Casson, al processo Enel di Porto Tolle, dal Petrolchimico di Brindisi alla causa per l'inquinamento da Ddt del Lago Maggiore. Le sue relazioni tecniche per la Procura di Napoli sono un fulcro dell'accusa nel processo al presidente della regione Campania e ai vertici dell'Impregilo. Qui spiega le tare, i sotterfugi, la ragione per gli impianti di trattamento rifiuti della Campania non hanno mai funzionato a dovere, i metodi usati per aggirare la legge. E i meccanismi che bloccano le soluzioni sul nascere, che hanno devastato l'immagine dell'Italia all'estero. E ancora chi ci guadagna. E perché. E come, forse, riuscire a uscirne. Un documento che inchioderà tutti alle proprie responsabilità. La testimonianza di un ingegnere che con le sue consulenze ha aiutato le Procure di mezza Italia a svelare i retroscena degli affari più loschi nello smaltimento dei rifiuti e nell'inquinamento ambientale.

giovedì 10 luglio 2008

Le buone pratiche dei cittadini: un incontro del Pappice

Stasera alle ore 18,00 c/o la chiesa Evangelica in Via Foria, la Cooperativa O' Pappece organizza un incontro con Marinella Correggia, giornalista e scrittrice da sempre impegnata sui temi dell' ambiente e dell'economia solidale.
L'incontro, pubblico, vuole essere un momento di confronto e di scambio tra esperienze di soggetti diversi che si sono dedicati a "buone pratiche quotidiane", con l'intento, in riferimento alla situazione napoletana, di ridurre i rifiuti alla fonte.
Sarà anche l'occasione per fare il punto sulla raccolta dell'olio esausto, organizzata dai cittadini per i quartieri di Posillipo e Chiaia, Fuorigrotta, Soccavo e Bagnoli, Vomero e litorale domizio. A presentare il progetto, Daniele Lastretti del Meetup degli Amici di Beppe Grillo di Napoli.
QUI
un precedente post sull'iniziativa di raccolta dell'olio esausto porta a porta.

mercoledì 9 luglio 2008

Napoli comincia a Chiaiano: Erri De Luca e Giorno del Rifiuto su La 7


Attualità' protagonista su La7 con "Istantanea": la nuova serie, in onda stasera alle 21.15, che punta i riflettori sulle emergenze del Paese. Sei appuntamenti, nei quali la giornalista Rula Jebreal, introdurrà' e commenterà', assieme a un ospite in studio, film-documentari dedicati ai principali fatti di cronaca. Sara' l'emergenza rifiuti in Campania, con la messa in onda del documentario "Napoli comincia a Chiaiano",(di Parissone e Burchielli) l'argomento principale della puntata di oggi.

Il filmato mostrerà' i momenti clou della protesta, che si e' accesa tra il 20 e il 25 maggio, e testimonierà' la rabbia e l'amarezza degli abitanti del luogo: madri e padri di famiglia, operai, commercianti, professionisti e agricoltori che hanno investito tutto i loro risparmi per l'acquisizione delle loro case e delle loro terre e che ora temono di vedere svalutate in maniera irrimediabile le loro proprietà'.

A commentare il documentario insieme alla Jebreal, sarà' ospite in studio lo scrittore Erri De Luca, che tenterà' di offrire nuovi spunti di riflessione per la soluzione di un'emergenza che dura ormai da 14 anni. Nel corso della trasmissione andranno in onda le interviste realizzate al Cardinale Crescenzio Sepe, arcivescovo della citta' di Napoli, e gli interventi del comico Beppe Grillo, rilasciate a Napoli nel giorno del Rifiuto.

"A Chiaiano, senza la mediazione della politica, si andra' allo scontro frontale: sara' la guerra
civile". Ne e' convinto Erri De Luca che aggiunge: "La gente a Chiaiano e' compatta e si fara' ammazzare pur di non farsi mettere la discarica, per questo ci deve essere il tempo per la mediazione. Del resto, la politica e' l'arte della mediazione, mentre oggi e' diventata un elemento
del problema". De Luca ha poi aggiunto che 'la discarica di Chiaiano non solo non e' una risposta adeguata all'emergenza, perche' prevede tempi lunghi di messa in pratica' ma poi 'non puo' essere imposta con un diktat, come se le persone fossero sudditi e non cittadini'. Secondo lo scrittore napoletano, la politica dovrebbe invece 'rendere la discarica una cosa
appetibile, una leccornia per i comuni e i suoi abitanti'.
Basterebbe garantire assieme alla discarica una riduzione delle tasse - spiega De Luca - uno sconto della spesa energetica, oppure un ospedale, degli impianti sportivi o persino un
casino'". Poi lo scrittore replica a chi sospetta ci sia la camorra dietro le proteste di Chiaiano: 'Non e' cosi'. Di fronte all'unanimita' della risposta popolare, e' in atto una vera e propria campagna di denigrazione. In realta', la camorra non ha niente da guadagnare dalle proteste di Chiaiano: quei
terreni e quelle discariche le ha gia' vendute, e quindi l'affare l'ha gia' fatto'. E conclude: 'Non sono preoccupato per il futuro della mia citta': e' il suo presente che mi disturba. Napoli ne ha passate di peggio e se l'e' sempre cavata, grazie a uno spirito di unita', di orgoglio e di riscatto che ha sempre avuto, che ha sempre dimostrato e che ha da vendere'.

martedì 8 luglio 2008

Sos all'Organizzazione Mondiale della Sanità


Una petizione "SOS" diretta all'Organizzazione Mondiale della Sanità per l'emergenza ambientale in Campania. La propone Sbadituf, ovvero Simona Bassano di Tufillo (domani ospite alle 17.00 a Radio Federico II in occasione degli approfondimenti di Note ecologiche), la vignettista napoletana autrice dei simpatici sacchetti di "Startrash". La raccolta di firme è stata promossa per fare pressione sul governo italiano perché si impegni a bonificare le 2551 aree inquinate da rifiuti tossici e si impegni anche a fornire ai cittadini le dovute informazioni su tutte le tecnologie di smaltimento di rifiuti.
QUI
trovate il testo della petizione e gli spazi per firmare.

sabato 5 luglio 2008

Un'ordinanza per la raccolta differenziata: l'appello degli intellettuali napoletani


Marco Rossi Doria, maestro di strada ed ex candidato come sindaco di Napoli, lancia dal suo blog un appello perché il Primo cittadino si avvalga del suo potere di ordinanza per lanciare una raccolta differenziata "d'emergenza", unico modo, secondo l'insegnante, per uscire effettivamente dalla crisi che soffoca la città. Invece di discariche di "tal quale" si faccia spazio alla responsabilizzazione dei cittadini. "Chiediamo, semplicemente, - scrive Rossi Doria - di essere messi alla prova e che sia perciò immediatamente emanata un'ordinanza che proibisce dal primo luglio - su tutto il territorio comunale - il conferimento di rifiuti indifferenziati ed imponga, come avviene in altri luoghi della Campania, che tutti i rifiuti siano conferiti separatamente e solo nei sacchi e nei contenitori forniti dal Comune stesso".

Ecco l'idea: "a partire dal primo luglio - per rispondere all'emergenza estiva - tutti i cittadini possano essere chiamati con forza a conferire i loro rifiuti organizzandoli in diversi contenitori e sacchi forniti dal Comune:
- uno piccolo per i rifiuti pericolosi (pile, medicinali, acidi, solventi, vernici ecc.) che possono essere raccolti una volta a settimana,
- uno grande traslucido che contenga - uniti o, a loro volta già differenziati al suo interno - plastica, alluminio, vetro, carta e cartoni e che può essere raccolto due volte a settimana
- e soprattutto uno piccolo dove mettere ogni giorno il materiale organico, ovvero quello che puzza, marcisce e non si può tenere a lungo in casa, soprattutto d'estate.

La sua chiamata alle armi e ai sacchetti da riciclo è seguita da un elenco di firme di intellettuali, professori universitari, professionisti partenopei.
Ecco qualche nome: Valentino Alaia, Franco Adamo Balestrieri, Luciano Brancaccio, Maria Laura Chiacchio, Lino Chimenti, Pietro Cerrito, Stefano Consiglio, Maurizio Conte, Giulio Corbo, Raffaele De Luca Tamajo, Bruno De Felice, Donato Di Donato, Elvira Di Donato, Antonio Di Nitto, Maria Donisi, Anna Esposito, Sergio Fedele, Patrizia Ferrandes, Carla Franco, Norberto Gallo, Adriano Giannola, Gabriella Gribaudi, Francesco Iacotucci, Desirèe Kuhne, Carlo Lauro, Daniela Lepore, Maria Liccardo, Fabiana Martone, Giovanna Martorelli, Mario Martorelli, Aldo Masullo, Annalisa Mignogna, Paolo Monorchio, Ida Napolitano, Carla Orilia, Rossella Paliotto, Emilia Perriello Zampelli, Enrico Rebeggiani, Antonio Risi, Pina Romano, Marco Rossi-Doria, Nunzio Rovito, Dario Scalella, Raffaele Settembre, Andrea Vitolo.

venerdì 4 luglio 2008

Qualche appuntamento


Sabato 5 luglio, a Salerno, presentazione del libro "Le vie infinite dei rifiuti", del giornalista napoletano Alessandro Iacuelli (edizioni Rinascita).
L'appuntamento è alle 19.30 in Piazza Caduti di Brescia, anche
conosciuta come Largo Prato, in zona Pastena. Oltre all'autore, interverrà il prof. Vincenzo Venditto dell'Università di Salerno.

Sabato 5 Luglio alle ore 18,30 nella piazzetta del Pendio Agnano, il Comitato Civico Pendio Agnano, con il patrocinio della X Municipalità e la partecipazione del Coordinamento Civico Flegreo, indice un’assemblea pubblica con dibattito sull’argomento: “Tutela del territorio e della salute pubblica". Parteciperanno: Prof. Giuseppe Luongo - Ordinario della Fisica del Vulcanesimo all’Università di Napoli Federico II, Giuseppe Balzamo - Presidente della X Municipalità, Dott.Pasquale Giacobbe - Sindaco di Pozzuoli

Interverranno inoltre: I cittadini, i Comitati Civici, le Associazioni, gli Operatori turistici dell’area interessata.

Dopo gli interventi degli invitati verrà proiettato il film “BIUTIFUL CAUNTRI”

(sarà presente il protagonista del documentario: Raffaele del Giudice).


Lunedì 7 luglio lo scienziato e studioso di nanopatologie Stefano Montanari sarà a Napoli per una serie di incontri. Segnaliamo quelli delle ore ore 11:00 - Ist. Italiano per gli Studi Filosofici, Via Monte di Dio 14, delle 18:00, a Bagnoli, V.le Campi Flegrei, lato pedonalizzato, presso la stazione della cumana (territorio che ingloba Agnano, possibile
location per uno dei 4 inceneritori campani), e delle ore 20:30, a Marano, nella sala consiliare del comune.


Mercoledì 9 Luglio alle 17.00 Simona Bassano di Tufillo, la vignettista autrice di "Burka" e di "Star Trash - Sacchetti in mondovisione" sarà la protagonista del terzo incontro organizzato da Note Ecologiche, il progetto "green" di Radio Federico II. Dopo Raffaele Del Giudice di Legambiente Campania e l'oncologo Antonio Marfella, spetterà alla giovane disegnatrice napoletana ad essere ascoltata sulle frequenze federiciane. La puntata sarà trasmessa da Radio F2, in streaming. In alto a destra della home page c'è il banner "ascolta".

martedì 1 luglio 2008

Biutiful Cauntri e Star Trash al Premio Massimo Troisi


Su indicazione dei nostri amici di Note Ecologiche vi segnaliamo questo evento:

Basta dire semplicemente Massimo che la memoria va a pescare quel fare timido e ironico proprio di uno dei personaggi a cui i napoletani sono più legati: Troisi. Giunta alla XIII edizione del Premio Massimo Troisi San Giorgio a Cremano città dell’indimenticabile artista, dal 30 giugno al 6 luglio spalanca le porte per questa edizione intitolata ad Anna Magnani, in occasione del centenario dalla sua nascita.

Una delle giornate più dense della manifestazione sarà domani, mercoledì 2 luglio. La kermesse non dimentica la difficile situazione della città nel ricordo di Massimo e alle 10.30 al Teatro Flaminio getta uno sguardo sociale e solidale con la proiezione del documentario sullo sversamento illegale dei rifiuti tossici: Biùtiful Cauntri, alla presenza del regista Peppe Ruggiero, e della nostra amica Simona Bassano di Tufillo autrice di Star Trash, sacchetti in mondovisione, per Lavieri, due prospettive propriamente nostre con cui approcciare al dramma della nostra terra.
Il programma della manifestazione è consultabile sul sito http://www.premiomassimotroisi.it/.

Ciao Gianmarco

A nome della redazione del blog e di tutti i membri del nostro gruppo che hanno avuto l'inestimabile fortuna di conoscerlo,

con grandissima tristezza nel cuore, vorremmo mandare il nostro ultimo saluto ad uno dei nostri membri, nonché grandissimo amico di molti di noi:

GIANMARCO LAURO
Il tuo sorriso e la tua vitalità ce li porteremo sempre con noi dentro il profondo del cuore. Pensando a te, la tua forza d'animo ci darà la spinta necessaria per le nostre piccole e grandi battaglie quotidiane. La tua amicizia sarà per noi un segno di distinzione ed orgoglio, un privilegio che ora non sarà più possibile ottenere ma che tu non hai mai negato a nessuno.
Ciao Amico con la A maiuscola, guida tu il nostro cammino come sapevi stare al nostro fianco mentre lo percorrevamo.


Ci stringiamo tutti affettuosamente intorno alla famiglia ed agli amici più cari che hanno subito questa terribile irripagabile perdita. Sappiate che c'è sempre un po' di Gianmarco in ognuno di noi e questo nessuno potrà portarcelo via!