I video da noi selezionati

domenica 23 marzo 2008

Marigliano e l'ulteriore scempio delle (eco)balle


E' notizia di questi giorni l'inizio dello sversamento a Marigliano di tonnellate di ecoballe nella località di Boscofangone. Tutto sarebbe accettato se fosse fatto nei limiti della legge, ma così non è. Le (eco)palle perdono percolato ed il sito inviduato non ha canali di scolo. Insomma, si ripete la solita storia. Chi dovrebbe rispettare le norme e le regole stabilite per il bene di tutti, per la salute delle persone e per il rispetto delle risorse naturali, non lo sta facendo.

Di seguito vi riporto le testimonianze di Nunzia. Accedendo, inoltre, al blog potrete vedere anche le immagini della denuncia fatta dai comitati civici, caricate su You tube.

Ieri sera la mia terra è stata ulteriormente violentata e con lei il suo popolo.
il mio sindaco ha venduto la mia terra in cambio di 4 promesse, neppure rispettate.
mi sento svenduta, tradita, aggredita da chi avrebbe dovuto difendere me ed i miei diritti, da chi aveva il mandato di tutelare il mio diritto alla vita.
l'area di Boscofangone, dove ieri sono arrivate le prime balle, è un posto insalubre e puzzolente.
il sito di stoccaggio è un cantiere aperto, non ancora ultimato, mancano le vasche per la raccolta del percolato, manca il sistema antincendio, manca tutto.
oggi una delegazione tecnica ha visitato il sito come rappresentanza del comitato per la tutela del diritto alla salute (avv. armano, ing pesce, geologo de riggi)
hanno riferito cose oscene, forse neppure da terzo mondo.
ovviamente non hanno potuto fare foto e filmati.
le balle sono aperte e vecchie, ed è per questo che nell'area c'è un maleodore fortissimo.
i camion che trasportano le balle perdono percolato.
abbiamo trasmesso stanotte per fax una denuncia all'asl al commissariato di nola, oltre che al commissariato rifiuti, martedì la consegneremo alla procura.
chi può aiutarci nel nostro percorso di richiesta di giustizia?
voglio credere che il Sindaco non è al corrente di ciò che sta accadendo, e che è stato raggirato
gli chiedo pertanto di intervenire immediatamente ripristinando la legalità sul nostro territorio:

* controllo dei camion che trasportano rifiuti
* controllo del cantiere del sito di stoccaggio
* sequestro del sito aperto senza collaudo.

ricevenremo risposta?
Buona Pasqua sindaco

Nunzia

Nessun commento: