I video da noi selezionati

martedì 12 febbraio 2008

Qualche consiglio...in attesa de IL GIORNO DEL RIFIUTO

Nu’ sputa’ ‘ncielo, ca ‘ncap’ te torna


Ovvero qualche piccolo consiglio per cambiare leggermente le nostre abitudini quotidiane in modo che siano sane invece che dannose.

LA SPESA

1) Dobbiamo imparare a produrre meno rifiuti. Questo è il primo passo per non affogare in un mare di immondizia.

2) Scegliamo prodotti con meno imballaggio possibile, confezioni maxi piuttosto che mini, per esempio meglio un pacco di pasta da un kg che vari pacchi da mezzo kg, il sapone liquido in grande confezione che serva come ricarica di un unico dispenser domestico, sono più convenienti ed avremo meno buste o scatole da buttare (nella differenziata apposita, s’intende…)

3) Evitiamo di comprare prodotti monouso (piatti, bicchieri, posate, ecc…) ne va a perdere il portafogli perché hanno un costo e l’ambiente perché non sono riciclabili.

4) Compriamo in modo ragionato, cercando di farlo nella misura giusta, cercando, soprattutto di comprare quello che realmente ci serve, senza sprechi. Quante volte ti sei ritrovato a gettare via cibi andati a male?

5) Leggiamo le etichette per il corretto dosaggio dei prodotti (ad esempio detersivi, shampoo, creme, ecc..) o anche per la manutenzione e il lavaggio dei vestiti. In questo modo tutto ci durerà di più

6) Privilegiamo negozi o supermercati che vendono prodotti ecologici o prodotti sfusi (a Napoli, ad esempio, ci sono vari negozi che vendono detersivi alla spina o altri prodotti sfusi, anche in alcuni supermercati della grande distribuzione si trovano in vendita prodotti alla spina e di linea ecobiologica, a prezzi persino convenienti. Si trovano anche riso, cereali per colazione e legumi alla spina, prezzi bassi e niente imballo, solo delle bustine che possiamo riempire della quantità desiderata e che possiamo riciclare per esempio per il congelatore domestico. In ogni caso invitiamo i nostri negozianti di fiducia a fornirsi di prodotti alla spina, ricordiamoci che il “mercato” viene orientato dalle richieste dei consumatori, cioè da NOI!

7) Preferiamo sempre carta ecologica per tovaglioli, rotoloni, carta igienica e sempre in maxi confezioni, non inquina, non ha sbiancanti chimici e in genere non provoca l’abbattimento di alberi. La si trova facilmente anche nei supermercati, come sopra.

8) Riscopriamo la gioia di fare i biscotti ed i dolci in casa, senza conservanti, e altre porcherie tossiche per la salute (grassi idrogenati, lieviti chimici, appetizzanti, coloranti, etc…etc…), basta una volta a settimana, basta conservarli sotto vetro magari, e ne guadagnerà gusto tasca e salute! E quante buste e scatole in meno da buttare!

9) Non buttiamo l’olio di frittura. Cerchiamo di non buttare mai l’olio nel wc o nel lavandino, inquina gravemente! E’ semplice raccoglierlo in fiaschette di plastica o taniche e darlo ad aziende che ne effettuano lo smaltimento, anche con prelevamento a domicilio.

10) Riutilizziamo le buste della spesa. Per fare la spesa portiamo sempre con noi qualche sacchetto o busta di cotone da usare per i nostri acquisti: una busta di plastica impiega circa QUATTROCENTO ANNI per decomporsi, almeno usiamola il più possibile!


Nessun commento: